M

O

S

U

D

TECNICHE-POETICHE--MATERIALI-NELL'ARTE---CONTEMPORANEA

Tang
Hui
汤辉

La fotografia e la cura

"Be Thinker - Sailor"

Fotografia, immagini video, aghi per agopuntura cinese
2017

ph. Pierluigi Buttò

I ritratti fotografici di Tang Hui eseguiti con uno smartphone sono trafitti dagli aghi dell’agopuntura, metafora di guarigione. La sagoma nera di profilo al centro rappresenta l’Artista. Vi si riconoscono i compagni del viaggio del 2016 nel mare della Scozia organizzato da Zou Cao (Gong Hao, l’attore Jackie Chan, il curatore inglese Chris Wainwright, lo stesso Zou Cao…). Per Tang Hui la malattia di tanta umanità è l’apatia per l'arte e per l'introspezione interiore. Il processo apportato dall’agopuntura induce a intraprendere un percorso di miglioramento. Il numero di aghi e la posizione dei fori seguono la procedura terapeutica tradizionale.



Tang
Hui
汤辉

Nato a Beijing (Cina) 1960

Vive e lavora a Beijing. Tang Hui è fotografo, anche di sport, fondatore e progettista dei mezzi di comunicazione per la beneficenza della piattaforma “Cina face”, e consigliere di amministrazione della Cultura Huitu . Recentemente è stato ritenuto il “fotografo cinese più influente al mondo”.

Nel 2012 ha fondato il Tang Hui workshop e ha avviato la “Cina Face” programma che, attraverso la cooperazione con il Ling Foundation China Soong Ching e altre risorse sociali, promuove lo spirito e l’attitudine della cultura cinese contemporanea, proponendosi di influenzare la visione del mondo sulla Cina e ispirare la generazione più giovane a portare avanti il sogno cinese e le pratiche caritatevoli.